Come Fare la Torta Pan di Stelle

La torta pan di stelle è molto semplice da fare e una volta assaggiata non riuscirete più a farne a meno, questo dolce prende il nome dal famosissimo biscotto.

La torta pan di stelle viene realizzata a strati e ogni strato viene farcito di nutella, per i palati fini il gusto potrebbe essere fin troppo dolce ma per la maggior parte è una goduria da leccarsi i baffi.

Di seguito troverete gli ingredienti necessari a realizzare la torta pan di stelle:

– 400 grammi di nutella

– 600 grammi di pan di stelle

– Mezzo litro di latte

– Mezzo litro di panna

– Cacao amaro in polvere

Ora vediamo insieme il procedimento per cucinare la torta pan di stelle:

– Un paio d’ore prima di inizare la lavorazione mettete la panna da montare in frigorifero

– Passate il tempo dovuto montate la panna all’interno di una ciotola di vetro rendendola molto densa

– Ora iniziate ad inzuppare i pan di stelle nel latte

– Disponete i biscotti inzuppati di latte all’interno di una tortiera a cerniera di circa 24 centimetri di diamentro

– Una volta fatto il primo strato di biscotti ricopritelo con con un terzo della panna montata in precedenza ( per distribuirla in modo omogeneo inseritela all’interno di una sac a poche e successivamente livellate il tutto con un cucchiaio )

– A questo punto mettete uno strato di nutella, potete usare ancora la sac a poche per fare un lavoro più ordinato

– Ora mette un altro strato di biscotti inzuppati nel latte e ricopriteli come fatto in precedenza

– L’ultimo strato di biscotti inzuppato va posizionato al contrario, ovvero con le stelle rivolte verso il basso

– Mettete il tutto in frigorifero per un paio d’ore

– Trascorso il tempo necessario tirate la torta pan di stelle fuori dal frigorifero e ricopritela completamente di panna ( ovviamente dopo aver aperto la cerniera )

– Infine date una spolverata di cacao amaro e applicate sui lati della torta dei biscotti pan di stelle

La vostra torta pan di stelle è ora pronta per essere gustata


Come Fare Trucco Smokey Eyes

Il trucco smokey eye è uno tra i più gettonati, anche se tuttavia non è altro che una reinterpretazione del make-up anni Trenta, utilizzata da moltissime star. Può sembrare difficile realizzarlo, ma bastano pochi semplici passi per garantire un ottimo risultato. Il trucco Smokey Eyes letteralmente vuol dire “occhi fumosi”, si anranno a creare delle ombre chiaro/scuro che renderanno lo sguardo più penetrante e seducente.

Il trucco smokey eyes nero è un must. Tratti precisi e sfumature sono importantissimi per avere un risultato perfetto senza sembrare “Po” e avere invece un look seducente e impeccabile.

Questo tipo di trucco Smokey Eyes (in quanto neutro) è adatto a tutte le donne, qualsiasi colore di occhi si abbia, ma una raccomandazione; “è da sfoggiare pricipalmente la sera e nelle occasioni più importanti”.

Ma vediamo come procedere

Preparazione della base per il trucco smoky eyes nero

La preparazione dell’occhio è fondamentale; l’ombretto nero tende purtroppo a sbavare facilmente: applichiamo innanzitutto un primer occhi per evitare l’orribile riga a livello della piega dell’occhio, ed inoltre creiamo una base omogenea sulla palpebra dove poter stendere i colori. Il segreto sta nel passare sopra il primer un leggero velo di cipria.

-Applichiamo ora un ombretto color argento con un pennello dalle setole morbide su tutta la palpebra mobile: il colore dev’essere concentrato sulla zona esterna dell’occhio, in modo da creare una buona base per le varie successive sfumature. Stendiamo poco ombretto anche sotto l’occhio arrivando fino a quello messo sopra.

-Utilizziamo poi un ombretto nero molto brillante, che renderà lo sguardo profondo e stendiamolo con un pennello bombato a punta creando come una V verso esterno dell’occhio. Il colore deve essere utilizzato poco alla volta, per creare più sfumature.

-Con il dito tendiamo leggermente la palpebra e applichiamo quindi una riga di eyeliner nero: se la riga è sottile il look risulterà leggero e affascinante, se è più spessa e definita, più deciso e prorompente. Le ciglia saranno più folte, come se venissero indossate delle ciglia finte.

-L’ultimo importante step per il nostro trucco Smokey Eyes sarà applicare una riga di eyeliner nero anche sotto l’occhio. Se il trucco ci sembra così troppo aggressivo, possiamo sfumare la riga con un pennello.

Infine vediamo ora qualche consiglio in più sul trucco smokey eyes nero:

Con il trucco smoeky eyes nero bisognerebbe lasciare le labbra di un colore naturale., pertanto utilizziamo per il rossetto un colore rosa, rosa-aranciato o beige. Si potrebbe osare un rossetto fucsia, ma applicate sopra un lucidalabbra rosato. – Se abbiamo gli occhi di taglio piccoli evitiamo di applicare la matita nera dentro l’occhio quando realizzi un trucco smokey eyes nero, preferiamo invece una matita color neutro.


Come Moltiplicare i Numeri Relativi

In questa guida spieghiamo come moltiplicare i numeri relativi.

Per dettagli su questo tipo di numeri è possibile fare riferimento al sito Matematicasemplice.net che mette a disposizione una guida in questa pagina.

Il prodotto di numeri relativi è un numero relativo tale che
il valore assoluto del risultato è il prodotto dei valori assoluti dei due numeri
se i due numeri hanno lo stesso segno, il prodotto è positivo
se i due numeri hanno segno diverso, il prodotto è negativo
se uno dei due numeri è nullo, il loro prodotto è nullo.

Esempi
(–7) x (–3) = 21
–3,2 x 6,5 = –20,8

Moltiplicare più numeri relativi
Proprietà della moltiplicazione dei numeri relativi
Notiamo che:
(–4) x (–2,7) = 10,8 e (–2,7) x (–4) = 10,8
[(–3) x 5] x (–2) = (–15) x (–2) = 30 e
(–3) x [5 x (–2)] = (–3) x (–10) = 30

In una serie di moltiplicazioni di numeri relativi, si possono raggruppare i fattori come si vuole.

Esempio Calcoliamo A = (–1,25) x 6,28 x 8.
A = (–1,25) x 6,28 x 8 = (–1,25) x 8 x 6,25 = (–10) x 6,28 = –62,8

Questa ultima disposizione risulta più semplice rispetto a calcolare, come prima operazione, il prodotto (–1,25) x 6,28

Segno del prodotto di più fattori
Il segno di un prodotto di più fattori dipende solo dal numero di fattori negativi:
se il numero di fattori negativi è pari, allora il prodotto è positivo;
se il numero di fattori negativi è dispari, allora il prodotto è negativo.

Esempi
(–3) x (–5) x 7 x (–2) è negativo, poiché ha 3 fattori negativi e 3 è un numero dispari.

(–1) x (–2) x (–3) x (–4) x (–5) x (–6) x 7 è positivo, perché ha 6 fattori negativi e il numero 6 è pari.

Moltiplicare numeri relativi in forma frazionaria

La frazione di due numeri non nulli dello stesso segno è positiva. La frazione di due numeri non nulli di segno differente è negativa.

Per moltiplicare due numeri relativi scritti in forma frazionaria, vanno applicate le regole precedenti, poi si moltiplicano i numeratori e i denominatori tra di loro; è importante non dimenticarsi di semplificare le frazioni, se possibile, prima di effettuare i calcoli.


Come Trasferire Foto su Stoffa

rasfrire una foto su stoffa è molto semplice e il procedimento è similare a quello per trasferire una foto su tela, in questo caso però essendo disegni più piccoli c’è la possibilità di utilizzare anche ritagli di giornali.

Trasferire una foto su stoffa può essere utilizzato per recuperare delle magliette vecchie e renderle nuove, vi consigliamo di utilizzare capi che poi andrebbero buttati le prime volte e non utilizzate magliette nuove e soprattutto costose.

Ora vediamo insieme l’occorrente per trasferire una foto su stoffa

– Abito sul quale desiderate trasferire la foto

– 1 Barattolo di gel liquido per indumenti

– Immagine da trasferire

– 1 Pennello

– 1 Spruzzino pieno d’acqua

Ora guardiamo insieme il procedimento per trasferire una foto su stoffa:

– Per prima cosa stirate bene l’indumento sul quale vorrete trasferire il disegno e lasciatelo raffreddare, non deve avere pieghe

– Mettete uno strato abbastanza spesso di gel liquido sull’immagine che desiderate trasferire

– Applicate il pezzo di carta sulla stoffa e premete molto bene facendo attenzione a non piegare il foglio

– Lasciate asciugare il tutto per 3 o 4 ore, dipende molto dalla grandezza del disegno e dalla quantità di gel utilizzato, se necessario lasciate riposare anche tutta la notte

– Quando il pezzo di carta sarà completamente asciutto potete spruzzargli sopra dell’acqua

– Strofinate leggermente con le dita per togliere tutta la carta, avrete finito quando vedrete il disegno ( fate molta attenzione a non strofinare troppo, potreste togliere anche il disegno )

– Una volta terminato di togliere la carte passate uno strato di gel per indumenti, lo proteggerà dall’acqua

Trasferire una foto su stoffa è molto semplice ma ha una particolarità in più rispetto al trasferimento su tela, i vestiti non devono poi essere lavati in lavatrice perchè la centrifuga eliminerebbe il disegno stampato.