facebooktwitteryoutube
in Cucina - 14 Set, 2017
by Luca - no comments
Come Sbucciare e Mangiare Frutta

Ti può capitare di essere invitato a un evento importante, magari a una cena di gala. Il tuo abito è impeccabile, sai esattamente tutte le posate giuste da utilizzare secondo il galateo e la serata è piacevole, finché non servono la frutta. Per non far brutta figura ed essere bandito da questi eventi, è meglio che tu tenga presente alcune regole.

Se ti viene servita l’anguria, tieni presente che si mangia con forchetta e coltello da dessert. Libera la polpa dai semi, sempre in maniera discreta, poi tagliala a piccoli pezzi, che infilzerai con la forchetta e li porterai alla bocca. Stessa cosa per il melone, ma tieni presente che se viene portato in tavola a metà, dovrai usare il cucchiaio. Puoi usare il cucchiaio anche nel caso di frutta cotta, se la consistenza lo permette.

Se arrivano a tavola gli agrumi, prendili con la mano sinistra e sbucciarli col coltello con la mano destra, prima le calotte superiori e inferiori e poi incidendo verticalmente la buccia. Devi tenere fermo il frutto con la forchetta, e col coltello procederai a staccare le varie parti. Gli spicchi poi potrai portarli alla bocca tranquillamente usando le dita. Non sputare i semi in maniera plateale: deponili nella mano il più discretamente possibile e mettili in un lato del piatto. Anche la banana la puoi tenere ferma con al mano sinistra e con la destra la sbucci col coltello, ma disponila bene nel piatto. Dopodichè, la devi tagliare col coltello, infilzare il pezzo tagliato con la forchetta e portarlo alla bocca.

Se ti servono i fichi, devi tagliarli in 4 spicchi (ma di solito vengono serviti già tagliati) e mangiati con la forchetta.
Se invece ti servono le mele, le pere o le pesche, devi tagliare il frutto in 4 parti con il coltello e aiutandoti con l’altra mano, in modo da tenerlo sempre nel piatto (e non sollevarlo). Prendi il pezzo che hai tagliato con la forchetta e togli la buccia con il coltello, poi taglialo in modo da poterlo mangiare con entrambe le posate.

Per fortuna c’è qualche frutto che puoi portare alla bocca con le mani, ma anche qui devi tenere presente come prenderla per non fare figuracce.
Se portano in tavola l’uva, il modo migliore per mangiarla è prenderla con la mano sinistra e staccare gli acini con la destra, poi portali alla bocca. I semini li sputerai discretamente sulla mano e depositati ai lati del piatto.
Fragole, lamponi, ciliegie e amarene le prenderai dal picciolo e le porterai alla bocca con la mano. Poi, sputerai il nocciolo in maniera discreta su una mano e lo riporrai ai lati del piatto, insieme ai piccioli. Se vengono serviti in delle coppe, però, devi usare per forza il cucchiaio.