Come Foggiare in Successione da un Unico Blocco di Argilla

La produzione di piccoli vasi in argilla può essere accelerata foggiandone parecchi da un unico pezzo di argilla. Questo metodo è particolarmente indicato per oggetti di ridotte dimensioni, perchè sarebbe difficile staccarli direttamente dal tornio, in più non dovrete procedere ogni volta alla pulitura del tornio.

Occorrente
Tornio per ceramica come quelli segnalati su Torniook.com
Argilla
Filo di acciaio
Un legnetto

Posiziona sul tornio una grossa massa di argilla. Cerca di centrarla fino ad ottenere una forma a cono, mantenendo le mani in parallelo e lavorando con il palmo dal basso verso l’alto. Racchiudi il vertice del cono tra le mani in posizione simmetrica tenendo i pollici nel centro dell’argilla. Con il dito medio delle due mani scanala il blocco per poter formare la base del tuo vaso. Tieni sempre umide le mani mentre lavori.

Procedi a modellare il blocco verso l’alto per fare un vaso, ma devi mantenere le sue dimensioni ridotte perchè dovrai toglierlo senza deformarlo. Quando sei soddisfatta della forma del vaso, prendi un legnetto e solca la sua base mentre il tornio sta ancora girando, in modo da creare il piedistallo del vaso. A questo punto puoi fermare il tornio e con un filo di acciaio tagliare il vaso dal cono di argilla.

Tira il filo di acciaio in modo da tagliare il vaso in linea orizzontale. Con i pollici e gli indici delle tue mani, afferra saldamente la base e girala un pochino, fino a che riuscirai a sollevarla con facilità. Porta il vaso così ottenuto in luogo adatto per poterlo essicare. Con l’argilla rimasta sul tornio, ripeti tutto il procedimento per ottenere gli altri vasetti, finchè il cono non sarà esaurito.


Come Fare una Treccia a Quattro Ciocche con un Foulard

La treccia a quattro ciocche con foulard è un’acconciatura elegante e chic per tutti i giorni, una festa o un aperitivo speciale. Occorrono capelli sufficientemente lunghi (o al massimo occorre applicare preliminarmente delle extensions). Occorre un po’ di abilità con il gioco delle dita, in ciò risiede tutta la difficoltà.

Occorrente
Foulard
Elastici trasparenti

Per praticità occorre spazzolare abbondantemente i capelli. Come prima cosa occorre applicare tutt’intorno alla nuca il foulard. Si deve fare in modo che un’estremità di esso rimanga pendente e lunga, mentre una sia più corta e appena sufficiente ad annodare il foulard dietro l’orecchio. Il lembo che avanza puoi tranquillamente occultarlo sotto la fascia.

Ora si devono portare tutti i capelli da un lato, dividerli in tre ciocche e la quarta ciocca sarà il foulard. La ciocca più a sinistra va posta sotto quella vicina ed a loro volta sopra il foulard. Ora bisogna prendere la ciocca di destra, porla sopra quella vicina e sotto il foulard. Prendi la prima ciocca, mettila sotto la seconda e sopra la terza. La quarta va sotto la terza e sopra la seconda.

Conclusi i capelli con questo metodo, la soluzione più pratica è fissare le ciocche terminali con un elastico trasparente. Se si vuole fare un’ulteriore abbellimento si può allargare le maglie della treccia e utilizzare l’avanzata parte del foulard per creare una specie di sbuffo decorativo. Basta prendere il foulard sottoporlo all’elastico parzialmente, fare piccolo cappio ed in ciò introdurre l’ulteriore lembo.


Come Fare un Lucidalabbra Personalizzato

Ecco un modo divertente per creare lucidalabbra e lip gloss sempre diversi a seconda del colore che si sceglie di indossare. Semplicissimi da creare con ingredienti che troviamo spesso e volentieri all’interno dei nostri beauty e in pochissimi gesti abbiamo creato anche il nostro colore per le labbra personalizzato.

Occorrente
Un lip gloss trasparente
Un balsamo labbra neutro incolore
Pigmenti colorati ( o ombretti in polvere)
Jar vuote con coperchio
Una spatolina pulita

Come primo passo scegliamo innanzitutto il colore (o i colori) che vorremo dare al nostro lucidalabbra. A questo punto, una volta scelti i pigmenti da utilizzare, mettiamo prima di tutto all’interno della nostra jar vuota in plastica trasparente un cucchiaio da caffè del nostro lip gloss trasparente e mezzo cucchiaio da caffè del nostro balsamo per labbra neutro.

Con la spatolina misceliamo bene all’interno della jar il lip gloss e il balsamo per labbra, cosi da ottendere una miscela omogenea incolore ma brillante, e questa sarà la nostra base per il nostro lucidalabbra personalizzato. Ora prendiamo una puntina del pigmento scelto per il colore del nostro lucidalabbra e lo amalgamiamo bene nel composto premiscelato di lip gloss e balsamo, fino a quando tutto il colore sarà incorporato in un unico composto cremoso.

Ecco che il nostro lucidalabbra è quasi pronto, naturalmente a seconda della quantità di pigmento che inseriamo nella nostra base, il risultato finale poi sarà più o meno scuro, ma ricordo che un lucidalabbra deve soltanto colorare leggermente le nostre labbra e non coprirle come un rossetto. A questo punto, possiamo aggiungere al nostro lucidalabbra anche una puntina di ombretto bianco glitterato per dare un tocco ancora più brillante al risultato finale. Ecco che a questo punto il lucidalabbra personale è pronto per essere utilizzato all’interno della nostra jar con un pennellino da labbra. Risulta essere veramente divertente giocare poi con diversi colori e glitter che ci daranno la possibilità di creare prodotti sempre diversi.


Come Cambiare Ruota dell’Auto

Ti insegno i passaggi, semplici, ma precisi, per cambiare la ruota della tua automobile, nel caso in cui ti capiti di bucarla per strada, a causa di oggetti appuntiti sulla sete stradale, per esempio viti, chiodi o nel caso in cui tu, parcheggiando, strisci la ruota sul marciapiede

Occorrente
Un po’ di forza
Il martinetto per sollevare auto (crick)
La chiave per svitare i bulloni
L’artiglio per togliere il copricerchio
Un centratore di bulloni in plastica per avvitare manualmente bullone
Guanti
Ruota di scorta
Giubbotto catarifrangente
Libretto di uso e manutenzione
Triangolo di pericolo

Il primo passo che devi seguire una volta sceso dall’auto è indossare il giubbotto catarifrangente per essere visibile da tutti. Consulta il tuo libretto di uso e manutenzione per aiutarti nei passaggi e sapere dove sono posizionati gli attrezzi da utiliizare, come la ruota di scorta ed il triangolo.

Mettiti i guanti, cerca gli attrezzi che ti vengono richiesti nel libretto. Ricordati di posizione il veicolo in zona possibilmente al più sicuro. Posiziona correttamente il triangolo di pericolo a circa centocinquanta metri dalla vettura; munisciti della chiave per svitare i bulloni, prendi l’artiglio per togliere il copricerchio o copribulloni.

Prima di alzare il veicolo controlla che nell’auto sia inserito il freno di stazionamento e inserita una marcia, possibilmente bassa (la prima o la retromarcia); dopo inserisci la chiave nei bulloni e svitali tutti a mezzo giro, poi posiziona il crick sotto la vettura nei punti stabiliti dal libretto (attenzione a questo passaggio!).

Alza il veicolo fino a quando la ruota si stacca da terra, svita totalmente i bulloni, togli la ruota; prendi la ruota di scorta, assicurandoti che sia gonfia, posizionale sul mozzo centrale e riavvita manualmente con il centratore i bulloni. Con la chiave stringili maggiormente (fino alla base), fai scendere l’auto col crick fino a che la ruota poggia a terra; con la chiave stringi i bulloni con energia. L’ideale per questo tipo di operazione è utilizzare una chiave dinamometrica come quelle indicate su Chiavedinamometrica.net, che permette di chiudere con la giusta forza.


Come Fare Lavaggio Trattante all’Olio di Ricino per Ammorbidire pe Punte

Nella guida che ti propongo oggi potrai trovare tutte le indicazioni utili per poter preparare in casa, con le tue mani e con ingredienti assolutamente naturali, un trattamento rapido all’olio di ricino da applicare sui capelli prima di fare il consueto shampoo. Questo trattamento è ideale per rendere morbide le punte.

Occorrente
1 tuorlo d’uovo
2 cucchiai di olio di ricino

Come prima cosa, per poter preparare questo trattamento per capelli, occorre far riscaldare leggermente l’olio e versarlo lentamente, a gocce, nel tuorlo d’uovo. Quindi mescola il tutto come faresti per preparare una maionese. A questo punto applica il composto ottenuto sulle punte dei capelli non ancora lavati.

Poi avvolgi le punte, dividendo i capelli in ciocche, con strisce di carta di alluminio in foglio, quella che si usa in cucina. Adesso calza una cuffia di plastica, per mantenere costante il calore, quindi lascia che il composto spalmato faccia il suo lavoro, facendolo agire per un tempo di posa più lungo che potrai.

Trascorso il tempo che avrai deciso, secondo le tue esigenze, passa a lavare i capelli in modo da eliminare ogni residuo oleoso e quindi sciacqua abbondantemente con acqua. Consiglio questo trattamento specie a chi ha i capelli sciupati da permanenti sbagliate. Ma sarà ottimo per tutte in estate quando i capelli sono particolarmente stressati dall’azione del sole e dell’acqua salata.