Come Moltiplicare i Numeri Relativi

In questa guida spieghiamo come moltiplicare i numeri relativi.

Per dettagli su questo tipo di numeri è possibile fare riferimento al sito Matematicasemplice.net che mette a disposizione una guida in questa pagina.

Il prodotto di numeri relativi è un numero relativo tale che
il valore assoluto del risultato è il prodotto dei valori assoluti dei due numeri
se i due numeri hanno lo stesso segno, il prodotto è positivo
se i due numeri hanno segno diverso, il prodotto è negativo
se uno dei due numeri è nullo, il loro prodotto è nullo.

Esempi
(–7) x (–3) = 21
–3,2 x 6,5 = –20,8

Moltiplicare più numeri relativi
Proprietà della moltiplicazione dei numeri relativi
Notiamo che:
(–4) x (–2,7) = 10,8 e (–2,7) x (–4) = 10,8
[(–3) x 5] x (–2) = (–15) x (–2) = 30 e
(–3) x [5 x (–2)] = (–3) x (–10) = 30

In una serie di moltiplicazioni di numeri relativi, si possono raggruppare i fattori come si vuole.

Esempio Calcoliamo A = (–1,25) x 6,28 x 8.
A = (–1,25) x 6,28 x 8 = (–1,25) x 8 x 6,25 = (–10) x 6,28 = –62,8

Questa ultima disposizione risulta più semplice rispetto a calcolare, come prima operazione, il prodotto (–1,25) x 6,28

Segno del prodotto di più fattori
Il segno di un prodotto di più fattori dipende solo dal numero di fattori negativi:
se il numero di fattori negativi è pari, allora il prodotto è positivo;
se il numero di fattori negativi è dispari, allora il prodotto è negativo.

Esempi
(–3) x (–5) x 7 x (–2) è negativo, poiché ha 3 fattori negativi e 3 è un numero dispari.

(–1) x (–2) x (–3) x (–4) x (–5) x (–6) x 7 è positivo, perché ha 6 fattori negativi e il numero 6 è pari.

Moltiplicare numeri relativi in forma frazionaria

La frazione di due numeri non nulli dello stesso segno è positiva. La frazione di due numeri non nulli di segno differente è negativa.

Per moltiplicare due numeri relativi scritti in forma frazionaria, vanno applicate le regole precedenti, poi si moltiplicano i numeratori e i denominatori tra di loro; è importante non dimenticarsi di semplificare le frazioni, se possibile, prima di effettuare i calcoli.


Come Trasferire Foto su Stoffa

rasfrire una foto su stoffa è molto semplice e il procedimento è similare a quello per trasferire una foto su tela, in questo caso però essendo disegni più piccoli c’è la possibilità di utilizzare anche ritagli di giornali.

Trasferire una foto su stoffa può essere utilizzato per recuperare delle magliette vecchie e renderle nuove, vi consigliamo di utilizzare capi che poi andrebbero buttati le prime volte e non utilizzate magliette nuove e soprattutto costose.

Ora vediamo insieme l’occorrente per trasferire una foto su stoffa

– Abito sul quale desiderate trasferire la foto

– 1 Barattolo di gel liquido per indumenti

– Immagine da trasferire

– 1 Pennello

– 1 Spruzzino pieno d’acqua

Ora guardiamo insieme il procedimento per trasferire una foto su stoffa:

– Per prima cosa stirate bene l’indumento sul quale vorrete trasferire il disegno e lasciatelo raffreddare, non deve avere pieghe

– Mettete uno strato abbastanza spesso di gel liquido sull’immagine che desiderate trasferire

– Applicate il pezzo di carta sulla stoffa e premete molto bene facendo attenzione a non piegare il foglio

– Lasciate asciugare il tutto per 3 o 4 ore, dipende molto dalla grandezza del disegno e dalla quantità di gel utilizzato, se necessario lasciate riposare anche tutta la notte

– Quando il pezzo di carta sarà completamente asciutto potete spruzzargli sopra dell’acqua

– Strofinate leggermente con le dita per togliere tutta la carta, avrete finito quando vedrete il disegno ( fate molta attenzione a non strofinare troppo, potreste togliere anche il disegno )

– Una volta terminato di togliere la carte passate uno strato di gel per indumenti, lo proteggerà dall’acqua

Trasferire una foto su stoffa è molto semplice ma ha una particolarità in più rispetto al trasferimento su tela, i vestiti non devono poi essere lavati in lavatrice perchè la centrifuga eliminerebbe il disegno stampato.